• Lisa Bonsignori

SRI LANKA E MALDIVE

Aggiornamento: 20 set 2020

Lo Sri Lanka è una meta dalla storia millenaria. Con un tour classico, in una settimana sarete in grado di visitare i suoi antichissimi templi, le gigantesche statue di Buddha e la rigogliosa vegetazione. Non c’è niente di meglio poi che proseguire la luna di miele verso le vicine acque cristalline delle Maldive, dove mare e terra si fondono, dando vita ad uno straordinario arcipelago di 26 atolli corallini, formato a sua volta da centinaia di piccole isole, vere e proprie perle dell’Oceano Indiano.


Sri Lanka  Colombo: è la città più grande dell’isola, rumorosa, frenetica e un po’ folle. A nord c’è il quartiere del Forte, il centro commerciale della città. Salite sulla Torre dell’Orologio, un ex faro, per un panorama dall’alto. Non lontano troviamo la residenza del presidente, la Queen’s House, e un gruppetto di edifici di epoca coloniale a testimonianza dei trascorsi fasti imperiali. A sud invece c’è la zona più alla moda di Colombo, Cinammon Gardens, e ad est l’animato quartiere del Pettah Bazaar. Passeggiate e riempitevi gli occhi dell’assortimento di merci come frutta, verdura, carne, pietre preziose, oro e argento. Gli amanti del turismo culturale non dovrebbero perdere il National Museum con la sua bella collezione di opere storiche, la Art Gallery specializzata in ritrattistica e mostre temporanee di artisti locali, le numerose moschee e i templi buddhisti e hindu della città. Kandy: la tranquilla ‘capitale’ della regione collinare, bastione storico del potere buddhista, è costruita intorno a un lago, incastonata in un pittoresco cerchio di colline. L’attrazione più spettacolare è l’ottagonale Dalada Maligawa (Tempio del Dente), il tempio dove è conservata la reliquia religiosa più preziosa dello Sri Lanka: il dente del sacro Buddha. Le cerimonie in omaggio alla reliquia si tengono ogni giorno e richiamano pellegrini vestiti di bianco che portano fiori di loto e di frangipane. Nel mese di agosto si svolge una delle cerimonie più belle con elefanti e ballerini che riempiono le strade di musica colori. Sigiriya: la spettacolare Sigiriya è una ex fortezza rocciosa, monastero e galleria d’arte allo stesso tempo. Costruita nel quinto secolo d.C per respingere una temuta invasione, è situata in cima a una roccia alta 200 metri. Ci sono giardini acquatici, affreschi rupestri del quinto secolo che ritraggono piacenti damigelle e un graffito murale di 1000 anni fa con incise le impressioni dei visitatori a proposito delle fanciulle ritratte, infine una coppia di enormi artigli leonini in pietra. Anuradhapura: è stata la prima capitale dello Sri Lanka un forte simbolo del potere singalese e la più vasta e importante tra le più antiche città dell’isola. Il Sacro Albero del Bo, il più vecchio e storico albero del mondo, è il sito più venerato della città essendo considerato il figlio dell’albero sotto il quale Buddha raggiunse l ‘illuminazione. Si crede che il Thuparama Dagoba, il più antico dei numerosi templi di Anuradhapura, contenga la clavicola destra del Buddha. Il Jetevanarama Dagoba invece è l’edifico più grande che si sia conservato; un tempo la sua altezza doveva essere di oltre 100 metri e si calcola che potesse ospitare 3000 monaci.

Maldive Il vostro viaggio alle Maldive inizierà quando, dal finestrino del vostro aereo, vedrete le nuvole aprirsi facendo apparire centinaia di anelli bianchi circondati dalle più svariate tonalità di blu. Dal quel momento avrete la sensazione di essere arrivati n un posto magico, un vero paradiso di mare. Le isole abitate dai maldiviani sono poco più di 200, mentre le isole che ospitano strutture turistiche sono circa 100, numero in aumento per la continua apertura di nuovi resort. La caratteristica principale di queste isole è l’assenza di qualsiasi altopiano, fiume o sorgente naturale, sono in pratica cresciute attorno alla sommità di vulcani sprofondati nel mare. A livello turistico gli atolli famosi e visitati sono quelli di Malè e di Ari (soprattutto Ari sud) ma ormai da qualche anno alcuni viaggiatori a caccia delle “Maldive di una volta” si dirigono verso Baa e Lhavyani. La scelta del resort può essere difficile poiché a prima vista tutte le isole sembrano uguali, con la stessa sabbia bianca, la stessa acqua trasparente e caldissima e la stessa barriera corallina. Vi aiuteremo noi ad analizzare le caratteristiche dei vari villaggi e trovare quello giusto per voi. C’è per esempio, la classica isola maldiviana di forma rotonda con una bella barriera corallina intorno, o l’isola molto più grande che perde un pò di quel fascino ma offre più attività e consente di non annoiarsi. Inoltre, per la scelta è importante considerare la posizione del reef. In alcuni resort infatti la barriera non è raggiungibile da riva mentre in altri si, cosa che permette una totale indipendenza nelle uscite per lo snorkeling. Per quanto riguarda l’intrattenimento dovete tenere presente che in nessun isola troviamo un’animazione particolarmente attiva, in alcune è addirittura assente. Infine, la gestione italiana è un altro parametro da considerare per chi cerca un villaggio che offra livelli di servizio italiani e non vuole trovarsi con la maggior parte degli ospiti stranieri, o vuole evitare eventuali difficoltà comunicative nel caso non si conosca bene la lingua inglese, parlata in tutti i resort. Scelti questi dettagli non resta che lasciarvi coccolare dalle splendide acque di questo arcipelago unico al mondo.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

CUBA