• Lisa Bonsignori

GIAPPONE E POLINESIA

Aggiornamento: 11 ott 2020



Se dovessimo stilare una classifica delle mete più ambite per i viaggi di nozze, Giappone e Polinesia rientrerebbero nella top ten.

Vi proponiamo un viaggio individuale alla scoperta delle tradizioni giapponesi, proseguendo poi per quel sogno ad occhi aperti che chiamiamo Polinesia. Vi consigliamo di trascorrere in Giappone almeno dieci giorni ed altrettanti in Polinesia, così da risentire meno delle grandi distanze da percorrere in aereo. Queste sono le tappe che non potete assolutamente perdervi:

TOKYO La prima in Giappone è Tokyo. Vi consigliamo di passare qua cinque notti, non solo per vedere alcune delle principali attrazioni ma anche perché è un perfetto punto di partenza per raggiungere alcuni dei più interessanti luoghi giapponesi. Non perdetevi il maestoso giardino del Palazzo Imperiale, la Tokyo Tower e il suo osservatorio, il tempio di Asakusa Kannon e il futuristico quartiere dell’elettronica Akihabara. Passeggiate per l’elegante quartiere di Ginza e assistete alla cerimonia del tè presso il giardino Happoen. Spostatevi fuori città con il vostro Japan Rail Pass, abbonamento ferroviario che vi permetterà di salire su tutti i treni e le metropolitane della Japan Rail, per dedicare una giornata a Nikko, centro della diffusione del buddismo in Giappone dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO, poi una ad Hakone per fare una crociera sul lago Ashi e vedere la vetta del monte Fuji, ormai simbolo del paese.

TAKAYAMA E KANAZAWA Spostatevi via treno fino a Takayama, paese nell’entroterra delle colline giapponesi dal quale potrete raggiungere Shirakawa ed ammirare le tipiche abitazioni con tetti di paglia spioventi dei contadini. Proseguite poi per Kanazawa e fermatevi una notte. Nella città troverete l’antica residenza dei samurai e il giardino Kenroku-en.

KYOTO Una volta raggiunta la città di Kyoto entrerete nel cuore del Giappone di una volta. Trascorrerete qua quattro notti visitando i suoi templi e i suoi giardini, ma soprattutto passeggiando per le vie dei suoi quartieri come quello di Gion. Se sarete fortunati avrete la possibilità di avvistare una vera Gheisha! Merita dedicare una giornata alla città di Nara, non distante da Kyoto, per vedere i suoi santuari buddisti e il parco dove vivono i cervi sacri.

HIROSHIMA E ISOLA MIYAJIMA Lasciate Kyoto per dirigervi verso Hiroshima. Qua visiterete il memoriale alle vittime della bomba atomica lanciata sulla città il 6 agosto 1945, durante le seconda mondiale. Da qui prendete il traghetto per raggiungere l’isola di Miyajima e soggiornate in un tipico ryokan, albergo giapponese dove su dorme sui futon ed è servita cucina tipica da consumare seduti per terra. Qua ammirerete anche un altro dei simboli del paese: il Torii di Itsukushima, ovvero il tempio che si erge nel mare.

OSAKA Raggiungete Osaka per trascorrere un’ultima notte in Giappone prima di volare verso il cuore del Pacifico. Non dimenticatevi di fare una visita all’antica castello, testimone del passato in una città ultra moderna.

POLINESIA Arriverete con il vostro volo a Thaiti, la principale dell’arcipelago della Società. Papeete, la sua capitale, merita una sosta di una notte per visitare il centro e il porto. Vi consigliamo di scegliere Bora Bora per il vostro soggiorno mare nelle Isole della Società, poiché oltre ad essere vulcanica come le altre isole ed avere un entroterra ricco di montagne e foreste, è circondata da un anello di isolotti chiamati motu sui quali sono stati costruiti dei meravigliosi resort con vista sul vulcano ormai spento e sulla laguna. Dopo aver trascorso almeno quattro notti in questo paradiso terrestre proseguite per un’isola altrettanto bella, appartenente all’arcipelago delle Tuamotu. Le caratteristiche di Tikehau sono decisamente diverse da quelle di Bora Bora, infatti è composta da una serie di isolotti che unendosi in un anello formano una grandissima laguna, all’interno della quale trovano casa numerose specie marine. L’isola è considerata essa stessa una grande barriera corallina ed è la Mecca degli amanti di immersioni. Passate anche qua almeno quattro notti, possibilmente in un bungalow overwater per ammirare anche dal pavimento a vetro della vostra camera il fondale della laguna.




2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

CUBA